Il direttore generale del club russo, Maxim Mitrofanov, parla di Witsel e del mancato trasferimento al Milan.

Il dg dello Zenit San Pietroburgo, Maxim Mitrofanovm, ha parlato ai microfoni di championat.com della trattativa per Witsel con il Milan: “Per noi vendere il calciatore sarebbe stato un bell’affare solamente nel caso in cui si fossero generati interessi anche per il club. Ogni giocatore ha il suo prezzo, se qualche società vuole comprare Witsel, c’è una clausola presente nel contratto. Penso che nessuna delle offerenti sia stata pronta a pagare quella cifra. Nell’ultimo giorno di mercato ho parlato con Witsel ed il suo procuratore, gli ho detto che sono rimaste due opportunità: prolungare il contratto oppure, se lui insiste per andare via, dovrà arrivare una squadra in grado di pagare la clausola presente nel suo contratto. E se la somma della proposta non dovesse essere adeguata, Witsel ha ancora un contratto con noi fino al 2017. Lui mi ha assicurato che resterà allo Zenit fino alla scadenza dell’accordo. Anche lui ha compreso che nel calcio non si fanno così le cose, quando all’ultimo giorno alcuni soggetti chiamano il club senza una proposta concreta”.

Mattia Prina

MC24  Rossoneri Fuori Sede - Si salva Pessina, Zigoni sfortunato
share on:

Leave a Response