Il tecnico serbo arrabbiato con alcuni dei suoi giocatori, che hanno sfruttato una chance per mettersi in mostra. Nel mirino le prestazioni di Abate, Poli, Nocerino, Cerci e Suso.

L’amichevole di ieri sera a Mantova era ritenuta molto importante dal tecnico del Milan, Sinisa Mihajlovic. Un’occasione per mettere minuti nelle gambe a coloro che in questo inizio di stagione hanno giocato meno, in cambio Mihajlovic si aspettava risposte certamente diverse. Il tecnico serbo infatti, a fine partite era molto arrabbiato con alcuni dei suoi, rei di non aver dato il massimo e di aver sprecato una chance per mettersi in mostra.

LA PRESTAZIONE DEI SINGOLI – Come riferito dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, Mihajlovic non ha fatto nomi nel post-partita, ma è chiaro che non gli sia piaciuta la prestazione dei vari Abate, Poli, Nocerino, Cerci e Suso. Solo pochi si sono salvati, cioè Balotelli, Bonaventura, Luiz Adriano e in parte Montolivo, anche se quest’ultimo molto indietro a livello di condizione fisica.

LO SFOGO – Al fischio finale, Mihajlovic ha usato parole dure per analizzare la gara, scagliandosi contro i suoi giocatori: “Nessuno si deve lamentare quando resta fuori – ha dichiarato -. Se te lo meriti giochi, altrimenti stai a casa. Stasera avete capito perché alcuni giocano meno di altri”. Tra dieci giorni c’è il derby, Mihajlovic attende il ritorno dei nazionali per preparare a meglio la sfida contro l’Inter, un match in cui servirà un Milan decisamente diverso.

MC24  Milan, Mihajlovic accontentato: arriva Romagnoli. Esordio già nel Trofeo TIM?

@PepLandi

share on:

Leave a Response