In esclusiva per il Corriere dello Sport, Alessandro Nesta, ex difensore del Milan, ha parlato della sua esperienza americana e del Milan.

Alessandro Nesta, nuovo allenatore del Miami FC, è stato intervistato dal Corriere dello Sport, parlando così della sua nuova carriera e del suo vecchio Milan: “Ho iniziato a pensare alla carriera da allenatore già qualche anno prima di chiudere la carriera da calciatore. Da circa due anni ho cominciato a studiare per diventare allenatore a Coverciano, ho preso poi il patentino, che era il mio obiettivo principale. Conosco bene il calcio americano, ho giocato qui per qualche anno e mi trovo molto bene, vorrei rimanere qui per il resto della mia vita. Il Milan? Quest’anno hanno speso molto, ma secondo me manca ancora qualcosa per diventare una pretendente al titolo. Molto probabilmente manca ancora qualcosa in mezzo al campo La favorita per la vittoria finale resta la Juventus, è la più forte. La Roma contro il Verona non ha fatto granché, ma contro la Juve ha giocato un match eccezionale. A mio parere ci vogliono quattro, cinque incontri per vedere le vere identità delle squadre. Per la Lazio l’eliminazione dalla Champions è stato un disastro. Dopo una grande stagione come quella passata venire eliminati da una competizione così importante dopo due sole partite è deprimente. Però ha un grande allenatore e quest’anno può ripetersi“.

MC24  Milan, Mihajlovic: "Bacca e Luiz Adriano? Quando hai giocatori forti parlano la stessa lingua"

Pasquale Conte

share on:

Leave a Response