MilanCafe24.com – Notizie e risultati in diretta sul mondo del Milan

Il tabù delle partite pre-natalizie

Dal 1994 solo sette vittorie anche se una…

DI MATTEO ANOBILE

Il Milan e le partite pre-natalize sono un tabù, dal 1994 al 2019 (26 anni) ha visto vincere i rossoneri solo in sette occasioni. La statistica non mente,solo il 25% di vittorie.
Negli ultimi tre anni sono arrivate altrettante sconfitte (due volte contro l’Atalanta e una con la Fiorentina), l’ultimo ricordo pre-natalizio contro gli orobici fu un nefasto 5-0.
Per ritrovare un sorriso (e che gioia) bisogna andare indietro di qualche anno il 23 dicembre 2016 in Supercoppa Italiana a Doah, contro la Juve. I regolamentari si chiusero sull’1-1 con i gol di Chiellini e Jack Bonaventura con un volo di testa su cross di Suso. Ai punti il Milan dominò, ma come tredici anni prima ci vollero i calci di rigore per sancire la vittoria. Donnarumma si travestì da Dida, ipnotizzò Dybala e Pasalic fece come Sheva, trasformando l’ultimo rigore, riportando il trofeo a Milano (l’ultimo dell’era Berlusconi).
Il 23 dicembre l’ultima partita di un bellissimo 2020 (calcisticamente parlando), a San Siro arriverà la Lazio e comunque andrà a finire i rossoneri saranno campioni dell’anno solare.
Con la speranza di interrompere l’emorragia di sconfitte pre-natalizie e anche quelle degli infortuni.

Exit mobile version