MilanCafe24.com – Notizie e risultati in diretta sul mondo del Milan

L’amuleto SuperMario: Balotelli nel 2013 e Mandzukic ora, per un Milan in Champions

Mandzukic

In casa Milan c’è dibattito su Mario Mandzukic, target di calciomercato per l’attacco del diavolo

L’ultimo SuperMario giunto in rossonero aveva portato bene, infatti l’arrivo a gennaio 2013 di Balotelli aveva portato la squadra guidata da Max Allegri a qualificarsi in Champions League. Talismano azzurro Balo, che oggi Adriano Galliani ha rispolverato per il Monza, con Silvio Berlusconi desideroso di vederlo in campo.

Mandzukic rispetto a Balotelli è un profilo ancora più blasonato, infatti era un titolare e ha vinto sia al Bayern Monaco che alla Juventus. Il croato è perfetto come caratteristiche per Mister Pioli, vista la sua forza fisica in area di rigore, e le sue capacità aeree. Infatti, quando Ibrahimovic è stato assente in questo avvio di torneo, il Milan ha dovuto giocare e segnare quasi sempre palla a terra. Un grosso limite sulla strada del possibile scudetto.

Leao e Rebic faticano a giocare spalle alla porta, a reggere l’urto dei centrali avversari per far salire la squadra. Col portoghese però che sta migliorando molto nella forma fisica e nei movimenti senza palla. Avere Zlatan e Mario al centro dell’attacco, significherebbe aumentare di molto la potenza di fuoco e le varianti nel gioco e nei cross dalle fasce per il Milan.

Per ultimo, la trattativa è facilitata dalla volontà di Mandzukic di accettare questo nuova prestigiosa sfida, unita a un esborso economico non insostenibile per le casse di via Aldo Rossi.

Noi di milancafe24 votiamo SuperMario Mandzukic, perché quel soprannome porta bene per la Champions League.

Exit mobile version